Vai al contenuto

Soffri di palpitazioni? I rimedi naturali per combatterle

    palpitazioni sintomi cause rimedi naturali integratori

    Le palpitazioni possono presentarsi in qualsiasi momento della giornata indipendentemente dall’attività che si sta svolgendo e spesso senza una causa apparente. In tutti i casi si tratta di una sensazione molto spiacevole che può alimentare uno stato di ansia e di preoccupazione che incide negativamente sulla qualità di vita.

    Ma come contrastare le palpitazioni con rimedi naturali? Vediamolo con questo articolo.

    Cosa sono le palpitazioni?

    Le palpitazioni cardiache sono una sensazione particolare del battito cardiaco, spesso vengono definite come la sensazione consapevole del proprio battito cardiaco. Nella maggior parte dei casi consistono nella percezione del proprio battito cardiaco più intenso del normale, come se fosse un martellamento interno; in altri casi può sembrare come se al cuore mancassero dei battiti o come se andasse più veloce del normale. Le palpitazioni possono essere percepite nel petto, nello stomaco o nella gola e possono verificarsi in qualsiasi momento della giornata e della propria vita.

    Sebbene possano essere preoccupanti e fastidiose, le palpitazioni di solito non sono gravi o dannose. Tuttavia, a volte possono essere correlati a un ritmo cardiaco anormale che necessita di cure mediche. Le palpitazioni cardiache sono più comuni nelle donne, ma chiunque può sperimentarle. Le persone possono avere palpitazioni cardiache in momenti diversi della loro vita; per le donne è piuttosto frequente che insorgano durante la gravidanza o durante la menopausa a causa dei cambiamenti ormonali.

    Le palpitazioni cardiache sono un problema molto comune. Da alcuni sondaggi è emerso che il 16% della popolazione si è rivolto al proprio medico di base perché aveva palpitazioni. Inoltre, le palpitazioni cardiache sono uno dei motivi più comuni per cui le persone si rivolgono a un cardiologo.

    Cause delle palpitazioni

    Le palpitazioni nella maggior parte dei casi sono una condizione molto fastidiosa ma non preoccupante e senza alcun significato clinico. La causa principale è l’ansia o uno stato di stress eccessivo. In questi casi tendono a scomparire nel momento cui migliora lo stato di ansia scatenante.

    Ci sono altri fattori che possono predisporre un individuo ad avere le palpitazioni: disidratazione, anemia, fumo di sigaretta, obesità, febbre, eccessivo consumo di alcool o eccessivo uso di stimolanti come la caffeina.

    Per chi soffre di palpitazioni ci sono alcuni momenti della giornata dove è più comune che possano avvenire per alcune cause fisiologiche: dopo i pasti e durante la notte. Le palpitazioni post prandiali (dopo i pasti) possono avvenire principalmente per due motivi: dopo un pasto abbondante, soprattutto se accompagnato da bevande gassate, lo stomaco si gonfia eccessivamente e va a comprimere il diaframma, esattamente sotto al cuore; Inoltre, quando lo stomaco si dilata troppo, vengono stimolate le terminazioni del nervo vago che innervano anche il cuore e ne determinano il ritmo cardiaco. Per questo motivo, se si soffre di palpitazioni, è meglio evitare pasti troppo abbondanti e pesanti e limitare o eliminare del tutto l’utilizzo di bevande gassate.

    Le palpitazioni notturne sono una condizione molto fastidiosa perché interferiscono col sonno e con un corretto riposo. Sono dovute principalmente dalla posizione che si assume durante il sonno; infatti dormire appoggiati su un fianco, specialmente quello sinistro, aumenta la pressione nella cavità toracica causando le palpitazioni.

    In alcuni rari casi le palpitazioni possono essere un sintomo legato a una condizione cardiaca più seria; per questo motivo, seppure sia un bene non allarmarsi, se le palpitazioni perdurano nel tempo è consigliabile fare un’accurata indagine clinica per escludere possibili patologie cardiache.

    Sintomi delle palpitazioni

    I sintomi delle palpitazioni possono essere diversi:

    • Sensazione di battito cardiaco forte e martellante, che può riecheggiare nello stomaco o nella gola.
    • Sensazione di tachicardia.
    • Sensazione di tonfo al cuore, come se saltasse un battito cardiaco o se ne avvenisse uno di troppo.
    • Sensazione di sfarfallio al cuore

    Tutti questi sintomi possono essere percepiti da soli oppure insieme. Riuscire a ridurre le palpitazioni con metodi naturali significa eliminare (o ridurre) i sintomi a esse collegati. Vediamo come.

    Come ridurre la palpitazioni in maniera naturale

    Come abbiamo visto, la causa principale delle palpitazioni è uno stato di ansia o stress eccessivo, quindi, la prima strategia per ridurle è proprio lavorare sulla diminuzione dell’ansia e dello stress. Per questo motivo è utile:

    • Intraprendere un percorso di psicoterapia per lavorare sulle cause che scatenano l’ansia.
    • Imparare tecniche di auto-aiuto come il training autogeno.
    • Imparare tecniche di respirazione come la respirazione diaframmatica.
    • Curare l’alimentazione evitando eccessivo consumo di stimolanti come la caffeina e alcol.
    • Evitare pasti troppo abbondanti per evitare le palpitazioni postprandiali.
    • Riposare in maniera adeguata, dormendo almeno 8 ore al giorno e evitando di dormire appoggiati sul lato sinistro per evitare le palpitazioni notturne.
    • Fare una moderata attività sportiva per mantenere il cuore in forma e scaricare lo stress accumulato durante la giornata.
    • Aiutarsi con integratori naturali ed estratti vegetali con una documentata attività di riduzione di ansia e stress.

    Relansiolam – Integratore naturale contro palpitazioni, ansia e tachicardia

    Per aiutare tutte le persone che soffrono di palpitazioni e ansia, in PG Pharma abbiamo sviluppato un integratore naturale formulato appositamente per ridurre tutti gli stati ansiosi e combattere i sintomi legati all’ansia e allo stress, come palpitazioni e tachicardia.

    Relansiolam è un integratore naturale che contiene estratti vegetali di passiflora, biancospino, lavanda e melatonina, nei corretti quantitativi, per aiutare a combattere lo stress, l’ansia e per contrastare i disturbi cardiaci come le palpitazioni. In particolare, grazie al suo contenuto di biancospino, Relansiolam ha attività cardioprotettive e spasmolitiche.

    Il biancospino infatti viene chiamata anche pianta del cuore per le sue capacità di regolare il ritmo cardiaco, combattere la tachicardia e la comparsa di aritmie, diminuire la pressione arteriosa e i livelli di colesterolo nel sangue e quindi risulta fondamentale per contrastare i sintomi fisici dell’ansia e proteggere il sistema cardiovascolare dallo stress.

    Relansiolam è l’alleato naturale che ci può aiutare a sconfiggere l’ansia e le palpitazioni. La sua formulazione orosolubile, che si scioglie direttamente in bocca, gli conferisce rapidità di azione e comodità di assunzione.

    Puoi acquistare Relansiolam integratore, in confezioni da 30 compresse e a un prezzo speciale direttamente dal sito PG Pharma.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *